L’importanza dello strumentario nella chirurgia uretrale – st1

///L’importanza dello strumentario nella chirurgia uretrale – st1

Specialista in Urologia – Chirurgia Uretrale – malattie dell’Uretra

Disporre di uno strumentario adeguato costituisce un requisito fondamentale per aumentare le probabilità di successo e ridurre le complicanze della chirurgia ricostruttiva uretrale

Paziente di 46 anni con stenosi dell’uretra bulbare complicata da falsa strada dopo tentativo uretrotomico.

I cosciali di Allen consentono la stabilizzazione ed il sollevamento modulato degli arti inferiori, riducendo la compressione vascolo-nervosa degli arti ed il rischio di sindrome compartimentale

Posizione litotomica media (consente una esposizione perineale ottimale ai fini di un corretto isolamento dell’ uretra bulbare)

Intubazione oro-tracheale con tubo rigido

L’Ureteroscopio 7 Fr con guida uretrale a punta morbida ed il blu di metilene consentono di non perdere il lume uretrale durante l’ apertura del tratto stenotico

Introduzione della guida sotto visione endoscopica

Si fissa la guida al pene con un cerotto

Introduzione del blu di metilene

Introduzione di un catetere rigido per trovare il punto esatto del’inizio distale della stenosi e demarcarlo

Bisturi bipolare e bisturi monopolare

Incisione perineale ad Y rovesciata

Posizionamento del divaricatore di Scott :
E’ uno strumento assolutamente indispensabile nella chirurgia bulbare perché consente una progressiva ed ottima esposizione atraumatica dell’uretra.

Demarcazione del’inizio dei muscoli bulbo-cavernosi

Apertura mediana dei muscoli bulbo-cavernosi

Posizionamento del divaricatore vascolare

Si demarca l’inizio distale della stenosi mediante l’utilizzo del catetere rigido

Preparazione dell’uretra bulbare prossimale

2017-05-02T12:19:34+00:00 17 dicembre 2016|Altri video|